fbpx

Il The National Museum of Egyptian Civilization (NMEC) o Museo Nazionale della Civiltà Egizia è un grande museo situato vicino alla Fortezza di Babilonia ed affacciato sul lago Ain El-Sira, nell’antica città di Fustat ora parte del Cairo, la capitale dell’Egitto.

 

Il museo aperto parzialmente nel febbraio 2017 ha una superficie espositiva di circa 25 mila metri quadrati e mostra una collezione di 50.000 manufatti, che raccontano le varie fasi dello sviluppo della civiltà egizia, con sezioni speciali che presentano le conquiste nei vari campi degli egiziani dalla preistoria ai giorni nostri.

 

Le collezioni sono state prese da altri musei egizi come il Museo Egizio, il Museo di Arte Islamica, il Museo Reale dei Gioielli di Alessandria, il Palazzo e Museo Manial al Cairo e il Museo Copto.

La collezione permanente è esposta in 9 sale ed è divisa in due sezioni separate, una che mostra lo sviluppo cronologico dell’Egitto e della sua civiltà, e l’altra lo sviluppo dal punto di vista tematico.

 

La sala espositiva principale del museo contiene una serie di manufatti che danno un’idea integrata della civiltà egizia attraverso le diverse aree cronologiche: arcaica, faraonica, greco-romana, copta, medievale, islamica, moderna e contemporanea.

Le sale delle aree tematiche sono sei e sono le seguenti: Dawn of Civilization (l’Alba della Civiltà), Nile (il Nilo), Writing (la Scrittura), State and Society (lo Stato e la Società), Material Culture (Materiale Culturale, Beliefs and Thought (Credenze e Idee) e la Royal Mummies Gallery (Sala delle Mummie Reali).

La Sala delle Mummie Reali immerge i visitatori nell’atmosfera della Valle dei Re ed è una delle mostre più belle ed interessanti del museo. Il 3 aprile 2021, in occasione della prossima apertura completa del museo, 22 mummie di 18 faraoni e quattro regine (dalla diciassettesima alla ventesima dinastia) sono state trasferite con una spettacolare parata dal Museo Egizio al NMEC, dove saranno esposte dal 18 aprile 2021. Le più importanti di queste mummie sono la mummia del re Seqnen Ra, del re Tuthmosis III, della regina Hatshepsut, del re Ramses II e del re Ramses III.

Una delle particolarità del museo è la presenza di una grata all’interno del campus museale che rappresenta una storica lavanderia con vasche tonde e rettangolari usate anche per stabilizzare il colorante dopo il processo di tintura.

Il museo comprende anche: un centro per il restauro di materiali antichi, un auditorium, un centro per l’istruzione e la ricerca, aree ricreative, nonché una mostra relativa allo sviluppo del Nuovo Cairo.

Login Account

6 or more characters, letters and numbers. Must contain at least one number.

Invaild email address.