Scopri le meraviglie senza tempo dell’India

8 giorni / 7 notti

Quota base senza volo a partire da € 1225,00

PARTENZE 2018
Giugno 4, 18, 26
Luglio 9, 23
Agosto 13, 27
Settembre 3, 17

Programma del Tour di gruppo – minimo 2 partecipanti

Un viaggio che soddisfa qualsiasi tipo di interesse, da quello più spirituale a quello paesaggistico, senza dimenticare il benessere. Tamil Nadu, Kerala…il meglio della tradizione indu, arte, spiritualità e Ayurveda, templi meravigliosi dove conoscere la storia del popolo indiano, dove percepire silenzi e atmosfere d’altri tempi.

Scopri le meraviglie senza tempo dell’India

8 giorni / 7 notti

Quota base senza volo a partire da € 1225,00

PARTENZE 2018
Giugno 4, 18, 26
Luglio 9, 23
Agosto 13, 27
Settembre 3, 17

Programma del Tour di gruppo – minimo 2 partecipanti

Un viaggio che soddisfa qualsiasi tipo di interesse, da quello più spirituale a quello paesaggistico, senza dimenticare il benessere. Tamil Nadu, Kerala…il meglio della tradizione indu, arte, spiritualità e Ayurveda, templi meravigliosi dove conoscere la storia del popolo indiano, dove percepire silenzi e atmosfere d’altri tempi.

1° giorno, Chennai – Arrivo
Arrivo a Chennai.Dopo il disbrigo delle formalità doganali ed aver ritirato il vostro bagaglio, incontro nell’area arrivi con un nostro rappresentante. Trasferimento con veicolo privato all’hotel e check in (dalle ore 14.00).
Chennai – è la quarta città più grande dell’India, capitale dello stato del Tamil Nadu. Chennai era la sede della Compagnia delle India Orientali, fondata nel 1639 su un territorio donato dal Raja di Chandragiri, l’ultimo rappresentante dei governatori Vijaynagar di Hampi. La Compagnia delle India Orientali era uno stabilimento commerciale inglese che fu il precursore del potere coloniale britannico che venne alla ribalta nel XVII secolo. Chennai è un conglomerato di villaggi sempre più grandi ed, essendo uno dei porti più importanti, oggi è noto come la “Porta verso Sud”. Pernottamento in hotel a Chennai.

2° giorno, Chennai – Mahabalipuram – Chennai (1 ora e 30)
Dopo la prima colazione, tour guidato della città e dei dintorni. Il Forte di St. George (Chiuso il venerdì) è stato fondato nel 1644 nella città costiera di Chennai. La costruzione del Forte ha favorito la nascita di nuovi insediamenti e attività di commercio, in quella che un tempo era terra di nessuno. Dunque il centro urbano si è evoluto attorno alla fortezza, una roccaforte con mura alte 6 metri che hanno resistito ad una serie di attacchi nel corso del XVIII secolo. Per un breve periodo fu conquistato dai francesi, dal 1746 al 1749, ma fu restituito alla Gran Bretagna dopo il trattato di Aix-la-Chapelle, che sancì la fine della guerra di secessione austriaca. Oggi il forte è il quartier generale amministrativo per l’assemblea legislativa del Tamil Nadu ed ospita ancora una guarnigione di truppe in transito verso le località a sud dell’India e le Andamane. Il museo all’interno contiene molti reperti dell’era Raj, incluso diversi ritratti dei governatori di Chennai. Mahabalipuram, derivato da ‘Mamallapuram’ che è il precedente nome colloquiale di una città nel distretto di Kancheepuram, nello stato indiano del Tamil Nadu, adesso ufficialmente chiamata Mamallapuram. Mahabalipuram era nel VII secolo la città portuale della dinastia dell’india Meridionale dei Pallava, circa 60 km a sud dalla città di Chennai. Il nome Mamallapuram si crede sia stato dato dopo il re Pallava Narasimhavarman-I, che aveva l’epiteto di “Maha-malla” (grande “wrestler”), siccome lo sport preferito dai Pallava era il wrestling. Sono presenti vari monumenti storici costruiti tra il VII e IX secolo, alcuni inseriti nella lista del patrimonio UNESCO. Il Tempio di Shore (costruito del 700-728 d.C.) è così chiamato poiché guarda la spiaggia che si affaccia sul Golfo del Bengala. E’ un tempio strutturale, costruito con blocchi di granito del VIII secolo. Venne eretto su un promontorio che si affaccia sul Golfo del Bengala. Il Tempio Shore è un edificio sacro indù a 5 piani, non ricavato scavando la roccia come molti dei templi della zona, ma è stato costruito in maniera strutturale. E’ il primo tempio di questo genere nel sud dell’India. La sua struttura piramidale è alta 60 piedi e posa su una base di 50 piedi quadrati. Di fronte si trova un piccolo tempio, un tempo la porta di ingresso al sito. Five Rathas o Panch Rathas è un esempio architettonico di monoliti indiani scavati nella roccia, datato VII secolo, situato a Mahabalipuram. I santuari di Pancha Rathas sono stati scavati durante i regni di Mahendravarman I e suo figlio Narasimhavarman I. Lo scopo di questa costruzione non è noto, in quanto non fu mai completata. Gli edifici di Pancha Ratas sono stati molto ben conservati grazie ai resistenti materiali di costruzione, nonostante il continuo soffiare dei venti provenienti dall’oceano. Ogni tempio è un monolite, ricavato scavando nella roccia granitica rosa. I cinque santuari monolitici sono stati chiamati dopo la dinastia Pandava in questo modo: Arjuna, Bhima, Yudhishthira, Nakula e Sahadeva. Quattro edifici hanno tetti piramidali. I santuari rappresentano la diversità di architettura dravidica del tempo ed è probabile che il loro progetto originale sia di costruzioni in legno. “La discesa del Gange” è un monumento largo 29 metri e alto 13 metri, scolpito in un monolite di roccia. I monumenti e santuari sono stati costruiti nel VII e VIII secolo dai re Pallava. La legenda rappresentata sui rilievi è la storia della discesa del sacro fiume Gange sulla terra dal cielo, guidato da Bhagiratha. Le acque del Gange si crede posseggano poteri soprannaturali. “La discesa del Gange” e “Arjuna’s Penance” sono ritratti in pietra del patrimonio dei Pallava. Rientro a Chennai. Pernottamento in hotel a Chennai.

3° giorno, Chennai – Madurai
Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto per il vostro volo per Madurai. Madurai è un’animata città pieni di pellegrini, venditori, uomini di affari, carri trainata da buoi e centinaia di risciò. E’ una delle città più vecchie dell’India meridionale, un centro di insegnamenti e pellegrinaggi per secoli. Arrivo e trasferimento in hotel. Dopo cena, visita del Tempio di Meenakshi per la “Cerimonia Palliarai”. Oggi questo è un rito giornaliero dove un’immagine di Shiva viene solennemente portata su un baldacchino alla camera da letto ornata dove l’attende la moglie Meenakshi, la dea con gli occhi da pesce. Pernottamento in hotel a Madurai.

4° giorno, Madurai – Thekkady (148 km/4 ore)
Prima colazione in hotel. La scoperta della città inizia con la visita di Thirumalai Nayakkar Mahal. Thirumalai Nayak Palace è un palazzo del XVII secolo eretto del 1636 d.C. dal re Thirumalai Nayak, un sovrano della dinastia Nayaka di Madurai, che governò la città dal 1623 al ’59. Questo palazzo è il classico esempio di fusione di stile davidico e islamico. L’edificio, che oggi può esser visitato, era la dimora principale dove il re viveva. Il complesso originale era quattro volte più grande di quello visibile oggi. A quei tempi il Tirumalai Nayak Palace di Madurai era considerato il più grande palazzo del Sud. Visita del Temipo di Meenakshi. Questo edificio è uno storico tempio indù situato sulle sponde meridionali del fiume Vaigai, nella città di Madurai. E’ dedicata alla dea Parvati, nota come Meenakshi, e il suo sposo, Shiva, qui chiamato Sundareswarar. Il tempio è il cuore e la linfa vitale della città vecchia di Madurai. Il complesso ospita 14 torri-porte chiamate “gopurams”, alte tra i 45 ei 50 metri. La più alta è quella meridionale, 51.9 metri. Sono stimate 33.000 sculture nel tempio che era inserito tra le 30 candidature per le “sette meraviglie del mondo moderno”. Trasferimento in auto a Thekkady. Il suono della parola Thekkady evoca immagini di elefanti, catene di colline, piantagioni di spezie. La Foresta di Periyar a Thekkady è una delle più belle riserve faunistiche in India, con pittoresche piantagioni e colline ideali per escursionismo. Arrivo e check in in hotel. Pernottamento in hotel a Thekkady.

5° giorno, Thekkady – Kumarakom (135 km/3 ore)
Prima colazione in hotel. Si passa in auto tra le colline al confine con il Parco Nazionale di Periyar, dove si trovano diversi giardini di spezie. Trovandosi ad un altezza tra gli 800 e i 1000 metri, queste fitte foreste conservano alcuni dei più esotici sapori, grazie a verdi palmeti, alberi di mango, noce moscata, cardamomo, intervallati da piantagioni di caffè e arbusti di pepe nero che sono coltivati dagli abitanti dei villaggi che si trovano lungo la strada. Si ammira un paesaggio costellato da piante di cardamomo, chiodi di garofano, pepe nero e cannella. Le spezie del Kerala sono famose per il loro sapore e gusto distinto. La maggior parte vengono usate come condimento dei cibi, ma alcune sono utilizzate come ornamenti, altre per scopi medicinali e cosmetici. Alcune spezie che adornano il paesaggio tra le colline del Kerala e profumano la regione sono: zenzero, foglie di alloro, foglie di curry, curcuma, timo, origano, menta, rosmarino, basilico e salvia. Dopo il giro delle piantagioni di spezie, si prosegue per il Kumarakom. Il villaggio di Kumarakom è formato da un gruppo di piccole isole sul Lago Vembanad, all’interno della regione di Kuttanad. Una destinazione sull’acqua, Kumarakom è un luogo perfetto per rilassarsi. Qui si vede come le persone hanno adattato il loro stile di vita tra i bacini idrici. Arrivo e check in hotel. Pernottamento in hotel a Kumarakom

6° giorno, Kumarakom
Prima colazione in hotel. Più tardi ci si imbarca su una “house-boat” per godere di una giornata di crociera tra i canali. I villaggi locali e le palme da cocco si trovano a bordo dell’acqua. Pranzo tradizionale del Kerala a bordo. Nel tardi pomeriggio, rientro a Kumarakom. Pernottamento in hotel

7° giorno, Kumarakom – Cochin (63 Kms/1½ Hrs)
Dopo la prima colazione in hotel, si parte in auto per Cochin. Kochi (nome coloniale Cochin) è una vibrante città situata sulla costa sud occidentale della Penisola Indiana, nel prosperoso stato del Kerala, salutato come “il Paese di Dio”. La sua importanza strategica nel corso dei secoli è sottolineata dal suo soprannome come “Regina del Mar Arabo”. Chocin è anche la porta di ingresso del Kerala. Arrivo a Kochi e visita della città. Si inizia con il Dutch Palace (chiuso il venerdì), noto anche come Mattancherry Palace. Fu costruito dai portoghesi e donato al Raja di Kochi nel 1555 d.C. Il suo nome attuale lo prese dopo il 1663, quando gli olandesi ampliarono il palazzo. I portoghesi e gli olandesi non soggiornarono mai qui. Gli interni sono decorati con storie del Ramayana e raffigurazioni della vita di corte. In seguito visita della Sinagoga Ebraica (chiusa il venerdì e il sabato) costruita nel 1568. I Grandi Rotoli dell’antico testamento, le placche in rame in cui sono stati registrati i privilegi dei governatori di Cochin e bellissime piastrelle cinesi sono le attrattive dell’edificio. Visita della Chiesa di St. Francis. La chiesa protestante venne costruita originariamente dai portoghesi nel 1510 e si crede sia la chiesa più antica costruita dagli europei in India. E’ qui che venne sepolto l’esploratore Vasco De Gama, ma dopo 14 anni le sue spoglie rientrarono in Portogallo. La basilica di Santa Cruz e il mercato delle spezie sono altre tappe del tour. Dopo pranzo (non incluso) testate il metodo di pesca cinese con le reti. Il metodo di pesca cinese con le reti si svolge in riva al mare, un metodo meccanico per la cattura della fauna ittica utilizzato dai pescatori di Kochi. Tornando all’hotel vedrete queste reti. La sera, godetevi un’ora di spettacolo di danza Kathakali. Kathakali è una danza classica del Kerala, risalente al XVII secolo e proveniente dalla mitologia indù. Kathakali è una combinazione unica di letteratura, musica, pitture e danze. Pernottamento in hotel a Chocin

8° giorno, Cochin – Partenza
Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto per il vostro volo di rientro.

Le visite durante il tour potrebbero essere diversamente ripartite.

Chennai Pride Hotel
Madurai JC Resident
Thekkady Pepper Country
Kumarakom Abad Whispering Palms
Cochin Casino Hotel

7 Pernottamenti negli hotel menzionati o similari con trattamento come da programma: 7 colazioni + 7 cene)
Trasferimenti da/per gli aeroporti
Trasporti con veicoli con a/c per l’intero tour
Ingressi ai siti e ai monumenti menzionati
Show di danza Kathakali a Cochin
Guida locale parlante italiano a Chennai, Mahabalipuram e Cochin
Guida parlante inglese a Madurai e Thekkady.

Voli da/per l’Italia
Volo domestico
Iscrizione – € 60,00 con documenti per e-mail; € 80,00 con documenti cartacei
Assicurazione obbligatoria medico – bagaglio – annullamento
Pasti e bevande non menzionati
Extra di carattere personale
Mance
Escursioni facoltative
Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “LA QUOTA BASE COMPRENDE”

Ricordiamo che nessun servizio è stato opzionato pertanto le suddette quote sono soggette a riconferma in base alla disponibilità al momento della prenotazione ed alla variazione per l’eventuale fluttuazione del cambio, che viene calcolato 25 giorni prima della partenza.

1° giorno, Chennai – Arrivo
Arrivo a Chennai.Dopo il disbrigo delle formalità doganali ed aver ritirato il vostro bagaglio, incontro nell’area arrivi con un nostro rappresentante. Trasferimento con veicolo privato all’hotel e check in (dalle ore 14.00).
Chennai – è la quarta città più grande dell’India, capitale dello stato del Tamil Nadu. Chennai era la sede della Compagnia delle India Orientali, fondata nel 1639 su un territorio donato dal Raja di Chandragiri, l’ultimo rappresentante dei governatori Vijaynagar di Hampi. La Compagnia delle India Orientali era uno stabilimento commerciale inglese che fu il precursore del potere coloniale britannico che venne alla ribalta nel XVII secolo. Chennai è un conglomerato di villaggi sempre più grandi ed, essendo uno dei porti più importanti, oggi è noto come la “Porta verso Sud”. Pernottamento in hotel a Chennai.

2° giorno, Chennai – Mahabalipuram – Chennai (1 ora e 30)
Dopo la prima colazione, tour guidato della città e dei dintorni. Il Forte di St. George (Chiuso il venerdì) è stato fondato nel 1644 nella città costiera di Chennai. La costruzione del Forte ha favorito la nascita di nuovi insediamenti e attività di commercio, in quella che un tempo era terra di nessuno. Dunque il centro urbano si è evoluto attorno alla fortezza, una roccaforte con mura alte 6 metri che hanno resistito ad una serie di attacchi nel corso del XVIII secolo. Per un breve periodo fu conquistato dai francesi, dal 1746 al 1749, ma fu restituito alla Gran Bretagna dopo il trattato di Aix-la-Chapelle, che sancì la fine della guerra di secessione austriaca. Oggi il forte è il quartier generale amministrativo per l’assemblea legislativa del Tamil Nadu ed ospita ancora una guarnigione di truppe in transito verso le località a sud dell’India e le Andamane. Il museo all’interno contiene molti reperti dell’era Raj, incluso diversi ritratti dei governatori di Chennai. Mahabalipuram, derivato da ‘Mamallapuram’ che è il precedente nome colloquiale di una città nel distretto di Kancheepuram, nello stato indiano del Tamil Nadu, adesso ufficialmente chiamata Mamallapuram. Mahabalipuram era nel VII secolo la città portuale della dinastia dell’india Meridionale dei Pallava, circa 60 km a sud dalla città di Chennai. Il nome Mamallapuram si crede sia stato dato dopo il re Pallava Narasimhavarman-I, che aveva l’epiteto di “Maha-malla” (grande “wrestler”), siccome lo sport preferito dai Pallava era il wrestling. Sono presenti vari monumenti storici costruiti tra il VII e IX secolo, alcuni inseriti nella lista del patrimonio UNESCO. Il Tempio di Shore (costruito del 700-728 d.C.) è così chiamato poiché guarda la spiaggia che si affaccia sul Golfo del Bengala. E’ un tempio strutturale, costruito con blocchi di granito del VIII secolo. Venne eretto su un promontorio che si affaccia sul Golfo del Bengala. Il Tempio Shore è un edificio sacro indù a 5 piani, non ricavato scavando la roccia come molti dei templi della zona, ma è stato costruito in maniera strutturale. E’ il primo tempio di questo genere nel sud dell’India. La sua struttura piramidale è alta 60 piedi e posa su una base di 50 piedi quadrati. Di fronte si trova un piccolo tempio, un tempo la porta di ingresso al sito. Five Rathas o Panch Rathas è un esempio architettonico di monoliti indiani scavati nella roccia, datato VII secolo, situato a Mahabalipuram. I santuari di Pancha Rathas sono stati scavati durante i regni di Mahendravarman I e suo figlio Narasimhavarman I. Lo scopo di questa costruzione non è noto, in quanto non fu mai completata. Gli edifici di Pancha Ratas sono stati molto ben conservati grazie ai resistenti materiali di costruzione, nonostante il continuo soffiare dei venti provenienti dall’oceano. Ogni tempio è un monolite, ricavato scavando nella roccia granitica rosa. I cinque santuari monolitici sono stati chiamati dopo la dinastia Pandava in questo modo: Arjuna, Bhima, Yudhishthira, Nakula e Sahadeva. Quattro edifici hanno tetti piramidali. I santuari rappresentano la diversità di architettura dravidica del tempo ed è probabile che il loro progetto originale sia di costruzioni in legno. “La discesa del Gange” è un monumento largo 29 metri e alto 13 metri, scolpito in un monolite di roccia. I monumenti e santuari sono stati costruiti nel VII e VIII secolo dai re Pallava. La legenda rappresentata sui rilievi è la storia della discesa del sacro fiume Gange sulla terra dal cielo, guidato da Bhagiratha. Le acque del Gange si crede posseggano poteri soprannaturali. “La discesa del Gange” e “Arjuna’s Penance” sono ritratti in pietra del patrimonio dei Pallava. Rientro a Chennai. Pernottamento in hotel a Chennai.

3° giorno, Chennai – Madurai
Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto per il vostro volo per Madurai. Madurai è un’animata città pieni di pellegrini, venditori, uomini di affari, carri trainata da buoi e centinaia di risciò. E’ una delle città più vecchie dell’India meridionale, un centro di insegnamenti e pellegrinaggi per secoli. Arrivo e trasferimento in hotel. Dopo cena, visita del Tempio di Meenakshi per la “Cerimonia Palliarai”. Oggi questo è un rito giornaliero dove un’immagine di Shiva viene solennemente portata su un baldacchino alla camera da letto ornata dove l’attende la moglie Meenakshi, la dea con gli occhi da pesce. Pernottamento in hotel a Madurai.

4° giorno, Madurai – Thekkady (148 km/4 ore)
Prima colazione in hotel. La scoperta della città inizia con la visita di Thirumalai Nayakkar Mahal. Thirumalai Nayak Palace è un palazzo del XVII secolo eretto del 1636 d.C. dal re Thirumalai Nayak, un sovrano della dinastia Nayaka di Madurai, che governò la città dal 1623 al ’59. Questo palazzo è il classico esempio di fusione di stile davidico e islamico. L’edificio, che oggi può esser visitato, era la dimora principale dove il re viveva. Il complesso originale era quattro volte più grande di quello visibile oggi. A quei tempi il Tirumalai Nayak Palace di Madurai era considerato il più grande palazzo del Sud. Visita del Temipo di Meenakshi. Questo edificio è uno storico tempio indù situato sulle sponde meridionali del fiume Vaigai, nella città di Madurai. E’ dedicata alla dea Parvati, nota come Meenakshi, e il suo sposo, Shiva, qui chiamato Sundareswarar. Il tempio è il cuore e la linfa vitale della città vecchia di Madurai. Il complesso ospita 14 torri-porte chiamate “gopurams”, alte tra i 45 ei 50 metri. La più alta è quella meridionale, 51.9 metri. Sono stimate 33.000 sculture nel tempio che era inserito tra le 30 candidature per le “sette meraviglie del mondo moderno”. Trasferimento in auto a Thekkady. Il suono della parola Thekkady evoca immagini di elefanti, catene di colline, piantagioni di spezie. La Foresta di Periyar a Thekkady è una delle più belle riserve faunistiche in India, con pittoresche piantagioni e colline ideali per escursionismo. Arrivo e check in in hotel. Pernottamento in hotel a Thekkady.

5° giorno, Thekkady – Kumarakom (135 km/3 ore)
Prima colazione in hotel. Si passa in auto tra le colline al confine con il Parco Nazionale di Periyar, dove si trovano diversi giardini di spezie. Trovandosi ad un altezza tra gli 800 e i 1000 metri, queste fitte foreste conservano alcuni dei più esotici sapori, grazie a verdi palmeti, alberi di mango, noce moscata, cardamomo, intervallati da piantagioni di caffè e arbusti di pepe nero che sono coltivati dagli abitanti dei villaggi che si trovano lungo la strada. Si ammira un paesaggio costellato da piante di cardamomo, chiodi di garofano, pepe nero e cannella. Le spezie del Kerala sono famose per il loro sapore e gusto distinto. La maggior parte vengono usate come condimento dei cibi, ma alcune sono utilizzate come ornamenti, altre per scopi medicinali e cosmetici. Alcune spezie che adornano il paesaggio tra le colline del Kerala e profumano la regione sono: zenzero, foglie di alloro, foglie di curry, curcuma, timo, origano, menta, rosmarino, basilico e salvia. Dopo il giro delle piantagioni di spezie, si prosegue per il Kumarakom. Il villaggio di Kumarakom è formato da un gruppo di piccole isole sul Lago Vembanad, all’interno della regione di Kuttanad. Una destinazione sull’acqua, Kumarakom è un luogo perfetto per rilassarsi. Qui si vede come le persone hanno adattato il loro stile di vita tra i bacini idrici. Arrivo e check in hotel. Pernottamento in hotel a Kumarakom

6° giorno, Kumarakom
Prima colazione in hotel. Più tardi ci si imbarca su una “house-boat” per godere di una giornata di crociera tra i canali. I villaggi locali e le palme da cocco si trovano a bordo dell’acqua. Pranzo tradizionale del Kerala a bordo. Nel tardi pomeriggio, rientro a Kumarakom. Pernottamento in hotel

7° giorno, Kumarakom – Cochin (63 Kms/1½ Hrs)
Dopo la prima colazione in hotel, si parte in auto per Cochin. Kochi (nome coloniale Cochin) è una vibrante città situata sulla costa sud occidentale della Penisola Indiana, nel prosperoso stato del Kerala, salutato come “il Paese di Dio”. La sua importanza strategica nel corso dei secoli è sottolineata dal suo soprannome come “Regina del Mar Arabo”. Chocin è anche la porta di ingresso del Kerala. Arrivo a Kochi e visita della città. Si inizia con il Dutch Palace (chiuso il venerdì), noto anche come Mattancherry Palace. Fu costruito dai portoghesi e donato al Raja di Kochi nel 1555 d.C. Il suo nome attuale lo prese dopo il 1663, quando gli olandesi ampliarono il palazzo. I portoghesi e gli olandesi non soggiornarono mai qui. Gli interni sono decorati con storie del Ramayana e raffigurazioni della vita di corte. In seguito visita della Sinagoga Ebraica (chiusa il venerdì e il sabato) costruita nel 1568. I Grandi Rotoli dell’antico testamento, le placche in rame in cui sono stati registrati i privilegi dei governatori di Cochin e bellissime piastrelle cinesi sono le attrattive dell’edificio. Visita della Chiesa di St. Francis. La chiesa protestante venne costruita originariamente dai portoghesi nel 1510 e si crede sia la chiesa più antica costruita dagli europei in India. E’ qui che venne sepolto l’esploratore Vasco De Gama, ma dopo 14 anni le sue spoglie rientrarono in Portogallo. La basilica di Santa Cruz e il mercato delle spezie sono altre tappe del tour. Dopo pranzo (non incluso) testate il metodo di pesca cinese con le reti. Il metodo di pesca cinese con le reti si svolge in riva al mare, un metodo meccanico per la cattura della fauna ittica utilizzato dai pescatori di Kochi. Tornando all’hotel vedrete queste reti. La sera, godetevi un’ora di spettacolo di danza Kathakali. Kathakali è una danza classica del Kerala, risalente al XVII secolo e proveniente dalla mitologia indù. Kathakali è una combinazione unica di letteratura, musica, pitture e danze. Pernottamento in hotel a Chocin

8° giorno, Cochin – Partenza
Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto per il vostro volo di rientro.

Le visite durante il tour potrebbero essere diversamente ripartite.

Chennai Pride Hotel
Madurai JC Resident
Thekkady Pepper Country
Kumarakom Abad Whispering Palms
Cochin Casino Hotel

7 Pernottamenti negli hotel menzionati o similari con trattamento come da programma: 7 colazioni + 7 cene)
Trasferimenti da/per gli aeroporti
Trasporti con veicoli con a/c per l’intero tour
Ingressi ai siti e ai monumenti menzionati
Show di danza Kathakali a Cochin
Guida locale parlante italiano a Chennai, Mahabalipuram e Cochin
Guida parlante inglese a Madurai e Thekkady
Tutte le tasse applicabili al momento

Voli da/per l’Italia
Volo domestico
Iscrizione – € 60,00 con documenti per e-mail; € 80,00 con documenti cartacei
Assicurazione obbligatoria medico – bagaglio – annullamento
Pasti e bevande non menzionati
Extra di carattere personale
Mance
Escursioni facoltative
Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “LA QUOTA BASE COMPRENDE”

Ricordiamo che nessun servizio è stato opzionato pertanto le suddette quote sono soggette a riconferma in base alla disponibilità al momento della prenotazione ed alla variazione per l’eventuale fluttuazione del cambio, che viene calcolato 25 giorni prima della partenza.

Login Account

6 or more characters, letters and numbers. Must contain at least one number.

Invaild email address.